Andrea Chénier

ritratto cagliostro viaggiatoreIn occasione della Prima della Scala, voglio onorare l’Opera di Umberto Giordano ricordando la Rivoluzione Francese attraverso la figura del conte di Cagliostro, il quale ne fu, in parte ispiratore, in parte protagonista minore.

Il poeta André Chénier, di cultura poliedrica e frequentatore dei salotti culturali di Parigi e Londra, fu al tempo stesso aristocratico, contrario dei Giacobini ma simpatizzante del movimento rivoluzionario.
marianna della rivoluzione franceseCiò nonostante, sarà vittima della stessa Rivoluzione. Spirito irrequieto, grande viaggiatore, amico di nobili, ma anche della piccola borghesia londinese e parigina, la sua personalità rappresenta il prototipo del personaggio figlio dell’Illuminismo, caratteristica questa che lo accomuna al conte di Cagliostro. Infatti, entrambi, paladini dei Diritti dell’Uomo e dei principi di Libertà, Uguaglianza e Fraternità, ebbero analogo triste destino; furono traditi e condannati a morte per “crimini contro lo Stato” dalle stesse persone che, un tempo amici e confidenti, li denunciarono per invidia e per tornaconto personale.

Pertanto, ritengo doveroso oggi, giorno di Festa e di risveglio culturale, rendere omaggio a queste interessanti personalità vissute nella seconda metà del XVIII secolo, aggiungendo un ringraziamento particolare al Comune di Milano per le belle iniziative che fanno da cornice all’evento che apre la stagione degli spettacoli del Teatro della Scala.

locandina opera alla scala di milano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *